Home  | Links  | Pubblicità  | Consulenza  | Contatti  | Segnala un sito
Utility
Guide
Software
Trova Aziende


Agenzia delle Entrate - circolare n. 26/E -
Perdite su crediti: le relazioni negative delle agenzie riconosciute come elemento di prova

[17-10-2013]
Con la circolare n. 26/E l'Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti sulla nuova disciplina della deducibilità automatica delle perdite su crediti introdotta dal DL 83/ 2012 illustrando le quattro ipotesi in cui possono considerarsi realizzati gli elementi certi e precisi che sono necessari per dedurre le perdite sui crediti.

Il nuovo comma 5 dell'articolo 101 del TUIR (modificato dal DL 83/2012) individua, infatti, alcuni casi nei quali è possibile dedurre le perdite senza necessità di dimostrare la presenza degli elementi certi e precisi.
Si tratta delle perdite relative a crediti di modesta entità e per i quali sia decorso un periodo di sei mesi dalla scadenza del pagamento; crediti il cui diritto alla riscossione è prescritto; crediti per i quali il debitore ha concluso un accordo di ristrutturazione dei debiti e crediti che risultano cancellati dal bilancio di un soggetto IAS/IFRS adopter in dipendenza di eventi estintivi.

La stessa circolare ha riconosciuto alla relazione negativa rilasciata dalle Agenzie di Recupero Crediti, valore probatorio utile ai fini della deducibilità delle perdite su crediti, al pari della documentazione degli avvocati, nel caso di insuccesso dell'attività di recupero crediti per insolvibilità del debitore.

 

 



Copyright © 2003 Recupero Crediti.org. Tutti i diritti riservati.