Home  | Links  | Pubblicità  | Consulenza  | Contatti  | Segnala un sito
Utility
Guide
Software
Trova Aziende

Cosa è Basilea 2

Con il nuovo accordo di Basilea, le Banche Centrali dei paesi maggiormente industrializzati intendono definire gli standard a cui i legislatori nazionali dovranno attenersi nella definizione del grado di capitalizzazione minimo richiesto come garanzia agli istituti bancari per lo svolgimento delle loro attività.

Nella determinazione dei vincoli patrimoniali particolare importanza sarà data al grado di rischiosità del credito erogato ed alle modalità di valutazione dello stesso da parte dei singoli Istituti.

Cosa cambia nel rapporto banca - impresa

Le banche dovranno rendere maggiormente trasparente le metodologie di valutazione applicate e le componenti considerate nella concessione del credito. Il merito creditizio del prenditore verrà espresso mediante un indice sintetico (rating), che rappresenterà la valutazione, data dalla Banca, della probabilità di insolvenza del richiedente.

L’istruttoria del credito diverrà quindi maggiormente documentata, si ridurranno presumibilmente i margini di discrezionalità dei funzionari di filiale che solitamente gestiscono direttamente la relazione con il cliente, a favore di indicatori andamentali oggettivi, descrittivi della qualità del rapporto con la Banca.

Quali effetti produrrà sulla gestione dell'impresa

Per le aziende che ricorreranno al sistema bancario per ottenere credito, tale nuovo approccio determinerà la necessità di produrre documenti descrittivi dell’andamento dell’azienda maggiormente esaustivo rispetto al passato, sia con riferimento all’andamento prospettico, sia relativamente alla struttura aziendale, sia relativamente al portafoglio clienti. Le banche valuteranno l’azienda combinando gli indicatori economici, patrimoniali e comportamentali secondo modalità che non saranno rese note alle aziende, ma che influenzeranno in misura sostanziale l’accesso al credito e la sua onerosità. Ogni Azienda, infatti, verrà valutata attraverso l'attribuzione di un rating che determinerà il suo grado di affidabilità e, conseguentemente, il costo che dovrà sostenere per l'accesso al credito.

In questo quadro vi sarà, dunque, l'esigenza di controllare e tenere monitorato periodicamente il grado di difficoltà che l’azienda potrebbe incontrare nell’accesso al credito per evitare penalizzazioni che potrebbero tradursi in una maggiore onerosità del credito rispetto alla reale probabilità di insolvenza dell’azienda, o, nei casi limite, nell'impossibilità di poter accedere ai finanziamenti stessi.

Sarà di vitale importanza gestire i propri crediti con particolare attenzione all'affidabilità dei propri clienti e vigili sul rispetto dei tempi di pagamento

Cos'è il rating

E’ l'indice che sintetizza, ad una certa data, la capacità di un certo soggetto di far fronte ai propri debiti nei successivi 12 mesi. Viene calcolato in base ad un algoritmo che combina analisi statistiche, quantitative e qualitative, di parametri tecnici aziendali, settoriali statistici ed andamentali, che scaturiscono da serie storiche. E’ un indicatore puntuale, ovvero riferito ad un preciso momento, dunque non stazionario, ma in continua evoluzione. Deve, pertanto, essere monitorato periodicamente.

 





(a cura  di Recupero-Crediti.org)

Copyright © 2003 Recupero Crediti.org. Tutti i diritti riservati.